LA POSIZIONE DEL CANE A FACCIA IN GIU' E I SUOI BENEFICI

La posizione del cane con la testa in giù, in sanscrito Adho Mukha Svanasana, è una delle posizioni di Yoga più praticate per i suoi benefici che apporta sia a livello fisico che mentale.

QUESTA POSIZIONE PERMETTE IL RINGIOVANIMENTO DEL CORPO E DELLA MENTE E RENDE ELASTICA LA MUSCOLATURA DELLA SCHIENA E DELLE GAMBE.

Come eseguire la posizione di Adho Mukha Svanasana in quattro passi:

  •  Per prima cosa è necessario posizionarsi nella posizione di quadrupedia sul tappetino con le mani sotto le nostre spalle e le ginocchia poste sulla stessa linea delle anche. I palmi delle mani sono ben aperte mentre le dita dei piedi sono salde a terra.

  • Ora ispira profondamente ed espirando solleva le ginocchia dal pavimento, allungando il coccige verso l’alto e solleva la parte lombosacrale della schiena il più possibile verso il soffitto. Così facendo le gambe si allungheranno naturalmente e i piedi rimarranno ben saldi al tappetino.

  • Le cosce spingono indietro. All’inizio i talloni faranno fatica ad avvicinarsi al tappetino ma con il tempo e la pratica questo risulterà molto facile.

  • Le braccia sono ben distese e le spalle lontane dalle orecchie. La testa è posizionata fra gli avambracci. Le mani premono bene a terra, soprattutto gli indici. Lo sguardo è sull’ ombelico.

Quanto tempo mantenere la posizione?

La posizione può essere mantenuta inizialmente per 7 respiri, aumentando poi fino a 21 respiri. Quando si pratica frequentemente possiamo rimanere in quest’asana anche molto più a lungo. All’inizio può essere utile tenere le ginocchia piegate con le punte dei piedi che toccano il tappetino, mentre i talloni non sono ancorati a terra.

Al termine della posizione, si ritorna in quadrupedia per poi riposarsi nella posizione del bambino che vedremo nel prossimo post. 

Ecco tutti i benefici della posizione del Cane con la testa in giù:

  •  RINGIOVANISCE IL CORPO

  • RAFFORZA TUTTI E QUATTRO GLI ARTI, IN PARTICOLARE LA MUSCOLATURA DELLE BRACCIA

  • DONA ENERGIA

  • AUMENTA LA MEMORIA E LA CONCENTRAZIONE

  • OSSIGENA IL CERVELLO

  • MIGLIORA LA DIGESTIONE E I DISTURBI DEL TRATTO DIGERENTE

  • RILASSA LA MENTE

  • DIMINUISCE LO STRESS E LE FORME DI DEPRESSIONE LIEVE

  • ALLEVIA I SINTOMI DELLA MENOPAUSA

  • PREVIENE I DOLORI MESTRUALI

  • PREVIENE L’OSTEOPOROSI

  • ALLUNGA LA MUSCOLATURA DEI POLPACCI, RENDE MENO TESI PIEDI, MANI, SPALLE E GINOCCHIA

  • HA UN’AZIONE TERAPEUTICA SULL’ASMA, LA SINUSITE E LA SCIATICA

  • CONTRIBUISCE A CORREGGERE I PIEDI PIATTI

  • REGOLARIZZA LA PRESSIONE DEL SANGUE

  • ALLEVIA EMICRANIE E CEFALEE

  • COMBATTE IL MAL DI SCHIENA

  • CONTRASTA LA STANCHEZZA

Si tratta di una posizione molto utile e dagli innumerevoli benefici. E’ la posizione cardine di molte sequenze di Yoga e del Saluto al Sole. Prima di praticarla è sempre consigliabile scaldare il corpo con degli esercizi di preparazione.

Francesca Panfili