STRESS: I SEGNALI PER RICONOSCERLO! (Prima parte)

Capita spesso che quando siamo particolarmente stressati o sotto tensione, rilassarsi diventa davvero difficile, se non impossibile. Anche se dedichiamo del tempo a noi stessi e al nostro benessere rischiamo di essere vittime della nostra mente che continua instancabilmente a formulare pensieri su pensieri.

AD UN CERTO PUNTO TUTTO QUESTO LOGORANTE RIMUGINARE, FATTO DI MILLE PREOCCUPAZIONI E CONTINUE ANGOSCE, RISCHIA DI FARCI PERDERE LUCIDITÀ. A VOLTE SEMBRA DI IMPAZZIRE!

Prima di arrivare a questo stato di confusione e di stress tale da rendere molto difficile ritrovare se stessi e la propria direzione nella vita, il corpo ci dà segnali che non dovremmo sottovalutare!

SONO SEGNALI CHE SI MANIFESTANO IN MODI DIVERSI E RAPPRESENTANO DELLE VERE E PROPRIE “BENEDIZIONI” CHE CI AIUTANO A COMPRENDERE DOVE STIAMO ANDANDO, SE LA NOSTRA STRADA È QUELLA GIUSTA, SE SIAMO DAVVERO FELICI OPPURE SE SIAMO INSODDISFATTI DELLA SITUAZIONE CHE STIAMO VIVENDO.  

Sono dei segnali da prendere assolutamente in considerazione per evitare che le tensioni protratte nel tempo si manifestino come acciacchi e problemi fisici ai quali troppo spesso ci si abitua finché si trasformano in patologie croniche. Ad esempio il reflusso gastrico, i problemi di gonfiore addominale, il mal di schiena ricorrente,  emicranie frequenti e così via. Problematiche alle quali non dovremmo mai abituarci! Problemi che non debbono diventare una routine, una costante nella nostra vita! Perché l’organismo umano, se ben educato, è un sistema capace di mantenersi sempre forte ed in salute!

Si può arrivare ad essere così profondamente stressati che anche durante una lezione di Yoga o un’attività rilassante a volte si fa davvero fatica a rilassare il corpo e la mente.

Quando ci troviamo in uno stato di forte stress la  prima cosa da fare è ascoltare noi stessi e lasciare spazio al nostro corpo che ci sta parlando. Ecco alcuni dei segnali tipici che può offrirci il corpo e che dobbiamo iniziare ad ascoltare:

DIFFICOLTÀ DIGESTIVA: Ogni cosa che mangiamo sembra essere davvero difficile da digerire. Può capitare che la pancia si gonfi o che si senta un grande peso sopra il nostro ombelico, proprio a livello dello stomaco. A volte lo stress può indurre nausea e vomito o acidità gastrica, altre volte sindrome del colon irritabile ed insopportabile meteorismo anche se si mangia pochissimo.

LA BILANCIA OSCILLA: Spesso lo stress può indurre a velocizzare la peristalsi intestinale e ad avere manifestazioni diarroiche con conseguente disidratazione e perdita di peso. Si potrebbe osservare un’improvvisa perdita di peso, legata al fatto che non abbiamo tempo di mangiare o non assimiliamo quello che mangiamo. Si potrebbe poi assistere anche al contrario, ovvero un aumento repentino di peso e la forte necessità di lasciarsi andare alla gola, mangiando cibo non proprio salutare e sfogando così insoddisfazioni o ansie.

LA MENTE “PERDE COLPI”: In una fase di forte stress possiamo dimenticarci di cose anche essenziali o programmate da tempo. Se stiamo perdendo memoria e concentrazione significa che abbiamo proprio bisogno di prenderci una pausa ed ascoltare noi stessi, ricavandoci del tempo per noi e per le cose che più amiamo. Meditazione e visualizzazioni possono aiutare molto in questo caso, insieme ad Asana (posizioni di Yoga) che sono incentrate sull’equilibrio e che aumentano la concentrazione e la nostra determinazione, apportando benefìci su tutti i livelli.

INSONNIA: Diventa sempre più difficile dormire perché pensieri, preoccupazione e responsabilità ti esauriscono anche durante la notte. Ti giri e ti rigiri senza riuscire a prendere sonno perché la mente non riesce a staccare. Concentrarsi sul respiro e sulla respirazione diaframmatica può essere un validissimo aiuto. In questo post te la spiego. Così come la recitazione dei mantra, anche solo mentalmente. (Per saperne di più qui trovi alcuni consigli su questo argomento).

 Insomma, se vi capita di percepire alcuni di questi sintomi iniziate ad ascoltare il vostro corpo e a connettervi con la vostra parte più profonda.

DATE SPAZIO AI SEGNALI CHE IL CORPO VI MANDA, ANALIZZATELI, ACCETTATELI E TROVATE LA FORZA PER CAMBIARE LA SITUAZIONE IN CUI VI TROVATE, MODIFICANDO LE PARTI DELLA VOSTRA VITA CHE VI PORTANO A MAGGIORE STRESS E TENSIONE.

Dedicate attenzione a voi stessi: anche se non è facile uscire dalla routine della velocità quotidiana e dei numerosi impegni, ricordate che se non troverete un po’ di tempo per voi stessi oggi, è probabile che le vostre condizioni psicofisiche di domani vi costringeranno a farlo! 

LO YOGA PUÒ AIUTARVI MOLTO! CALMA E LENTEZZA, MA ANCHE FORZA E CORAGGIO, SONO TRA GLI ELEMENTI PIÙ IMPORTANTI DELLA PRATICA YOGICA. UNA VOLTA CHE LA MENTE E IL CORPO ENTRANO NEL FLUSSO DELLO YOGA, NUOVE ABITUDINI MENTALI SI INSTAURERANNO DENTRO DI VOI E VI AIUTERANNO ANCHE NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI.

Francesca Panfili

 

IL POTERE DEI MANTRA

Ti sarà capitato durante una lezione di yoga di recitare il mantra OM e sicuramente ti sarai chiesto per quale ragione viene cantato e perché nello Yoga si da molto importanza ai suoni.

Vediamo insieme perché vengono recitati i mantra e quali benefici possono apportare nella tua vita.  Innanzitutto il mantra è una formula o un suono che viene ripetuto più volte come una preghiera. Il termine mantra è composto dalle sillabe man, ovvero mente e tri, attraversare.

E QUESTO È  IL COMPITO DEL MANTRA: ATTRAVERSARE LA MENTE CHE È SPESSO AGITATA E TORMENTATA COME UN MARE IN TEMPESTA. GRAZIE ALLA RIPETIZIONE DEL SUONO LA MENTE INTRAPPOLATA DAI  MILLE PENSIERI QUOTIDIANI SI RICENTRA E SI RIPORTA NEL MOMENTO PRESENTE.

I mantra ci aiutano molto quando siamo in uno stato di tensione mentale e ci permettono di liberare la mente che si concentra, dopo alcune ripetizioni, solo sul suono.

QUINDI, COME AVRAI CAPITO, QUESTI SUONI CHE ARMONIZZANO IL FLUSSO DEI PENSIERI HANNO NUMEROSISSIMI BENEFICI SUL NOSTRO STATO PSICO-FISICO.

Il valore del mantra è profondamente legato alla VIBRAZIONE e al SUONO che si espande nella mente ogni volta che lo pronunciamo. Il potere del suono oggi è noto anche alla scienza. Più che di suono possiamo parlare di vibrazione. Attraverso la vibrazione sonora che il mantra produce possiamo connetterci con il nostro Sé, con la parte più intima di noi.

PER UN ISTANTE SI INTERROMPE IL MORMORIO DELLA MENTE, LA TESTA DIVIENE LEGGERA E IL CUORE CONCENTRATO SOLO SU UN SENSO DI MERAVIGLIOSA ESPANSIONE CHE DERIVA DALLA RIPETIZIONE DEL SUONO.

Per questa ragione i mantra, al pari delle preghiere, sono presenti in ogni cultura spirituale del mondo: dall’antico mantra del nome “Gesù” o dell’ “Amen” che nella tecnica meditativa cristiana conosciuta con il nome di Esicasmo veniva ripetuto mentalmente in sintonia con il respiro, a quello più recente del Rosario (Ave Maria), dal suono primordiale Om ai mantra più complessi della Valle dell’Indo, questa pratica fa parte di ogni cultura.

E NON È NECESSARIO APPARTENERE AD UNA RELIGIONE O ESSERE CREDENTI PER PRONUNCIARE UN MANTRA E TRARNE BENEFICIO.

E’ per questo che sono molto utilizzati anche al giorno d’oggi con ottimi risultati durante la pratica dello Yoga che non prevede alcuna adesione di tipo religioso ma si rivolge all’unico spirito che è comune ad ogni uomo.

ECCO ALCUNI BENEFICI DERIVANTI DALLA PRATICA MANTRICA:

rigenerano il sistema nervoso attraverso la vibrazione prodotta dal suono

rappresentano una vera e propria doccia energetica in grado di ripulire il corpo e la mente dai pensieri negativi, permettendoci di innalzare la nostra energia vitale

favoriscono l’esperienza del “vuoto mentale” che rappresenta il primo passo verso il rilassamento profondo e la Meditazione

aumentano la nostra concentrazione. Forniscono un valido aiuto per chi studia e lavora molte ore al giorno consentendo di mantenere sempre alto il livello di attenzione

rinforzano la memoria

ci riconnettono con la parte più bella e profonda di noi stessi

rilassano il corpo e la mente. In alcuni casi vengono utilizzati anche per alleviare i dolori del corpo

permettono di abbandonare i pensieri ossessivi e ripetitivi con i quali spesso ci identifichiamo

rilassano la gola e, attraverso la vibrazione che producono, hanno un effetto calmante sugli organi interni ed innalzano il sistema immunitario

Oggi anche la scienza è in grado di dimostrare ciò che per le culture antiche era certezza, come verificato oggi dagli esperimenti del Dottor Masaru Emoto che approfondiremo prossimamente.

IL SUONO E LA VIBRAZIONE CHE ESSO PRODUCE INFLUENZANO ANCHE FISICAMENTE LA STRUTTURA DELLA MATERIA DI CUI SIAMO COMPOSTI.

Quindi se la sera fai fatica ad addormentarti invece di fissare di continuo l’orologio, prova a ripetere dentro di te il tuo mantra preferito o una preghiera ed osserverai che più lo farai e più la tua mente entrerà in uno stato di profondo rilassamento e calma ed il sonno non tarderà ad arrivare. Puoi utilizzare la stessa tecnica quando ti senti in collera con qualcuno o quando ti senti spaventato, arrabbiato o triste. I mantra ti aiuteranno a distendere la mente e a porti in un atteggiamento di tranquillità che ti consentirà di affrontare al meglio le tue giornate! Provare per credere! Ovviamente con la costanza e la pratica quotidiana questo effetto sarà più duraturo e profondo e funzionerà anche quando non sopporti il tuo datore di lavoro o qualcuno in famiglia ti farà arrabbiare!

Insomma un mantra può salvarti la vita in tante situazioni! :)

Francesca Panfili

COME ABBANDONARE ANSIA E PAURA DALLA TUA VITA

Alzi la mano chi oggi non soffre d’ansia? I ritmi frenetici della quotidianità e le nuove sfide che la vita ci propone ogni istante costringono il corpo e la mente a trovarsi in situazioni di costante stress psico-fisico che negli anni può cronicizzarsi e divenire l’anticamera di numerose patologie fisiche più serie.

NUMEROSI STUDI SCIENTIFICI E RICERCHE CONDOTTE NEGLI ULTIMI ANNI, HANNO DIMOSTRATO CHE IL CORPO E LA MENTE REAGISCONO MEGLIO ALL’ANSIA E ALLO STRESS SE VENGONO UTILIZZATI DEI METODI NATURALI E NON INVASIVI. UNO DI QUESTI È PROPRIO LO YOGA!!!

 Lo Yoga, grazie all’utilizzo consapevole del respiro e di esercizi mirati che aiutano a rilasciare le tensioni accumulate lungo il corpo, rappresenta uno dei rimedi più immediati per gestire l’ansia. Un rimedio che si può utilizzare in ogni momento di difficoltà e che aiuta la nostra mente a centrarsi sul benessere, creando abitudini propositive per affrontare le difficoltà.

Ecco alcuni suggerimenti yogici per sconfiggere l’ansia:

  • La prima cosa da fare quando sentiamo di essere soggetti all’ansia è PRENDERNE COSCIENZA E CONSAPEVOLEZZA. Molto spesso tendiamo ad ignorare le difficoltà che la vita ci presenta sperando che la situazioni cambi con il tempo o delegando la soluzione a qualcuno o a qualcosa. In realtà così facendo prolunghiamo solo le nostre sofferenze peggiorando la situazione. AVERE UN ATTEGGIAMENTO CONSAPEVOLE E MATURO, GUARDARE IN FACCIA AL PROBLEMA, CI CONSENTIRA’ DI TROVARE SEMPRE LA SOLUZIONE MIGLIORE! :) 

  • Una volta che abbiamo preso coscienza di quello che ci accade iniziamo ad osservarci e a studiarci, senza GIUDIZIO. CERCHIAMO DI NON GIUDICARE LE NOSTRE PAURE, I NOSTRI STATI DI STRESS E LA NOSTRA ANSIA. CERCHIAMO DI NON DIVENTARE  GIUDICI SEVERI DI NOI STESSI ED INIZIAMO AD AMARCI UN PO’ DI PIU’ PRENDENDOCI CURA DI NOI! Per cambiare una situazione di disagio è fondamentale trovare in noi la forza di CAMBIARE e di STARE BENE! Spesse volte certe situazioni di disagio si cristallizzano nel tempo e divengono croniche perché non prendiamo la decisione più importante: quella di stare bene. A volte tendiamo a  rimandare oppure pensiamo che l’ansia ci aiuta ad essere più produttivi. Altre volte non affrontiamo delle situazioni di disagio per le comodità indirette che queste ci portano, ad esempio essere coccolati da chi amiamo perché stiamo male, essere abituati ad una certa routine quotidiana che ci da sicurezza e che se stessimo bene sicuramente cambierebbe. Quindi DECIDERE DI STARE BENE E AMARSI E’ IL PRIMO PASSO VERSO LA GUARIGIONE  E PER GUARIGIONE INTENDO GUARIGIONE FISICA, EMOTIVA E SPIRITUALE.

  • RISPETTIAMOCI! Non curiamoci del giudizio degli altri e non facciamo paragoni con amici e parenti. OGNUNO DI NOI È UN UNIVERSO MERAVIGLIOSO ED UNICO. RISPETTIAMOCI PER COME SIAMO CERCANDO DI FAR EMERGERE SEMPRE IL NOSTRO LATO MIGLIORE!

Detto questo, che va sempre considerato soprattutto nei momenti di difficoltà, passiamo ad un esercizio di Yoga molto semplice per rilassare il corpo e la mente.

Mettiamoci seduti a gambe incrociate con la schiena dritta e  le spalle rilassate. Se abbiamo difficoltà a mantenere questa posizione possiamo anche appoggiare la schiena al muro. Iniziamo a chiudere gli occhi  e a portare le nostre mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso l’alto. In questa posizione facciamo dei lunghi respiri profondi ispirando ed espirando dal naso.  Questa posizione oltre ad alleviare le tensioni della colonna vertebrale e a migliorare la nostra postura, rilassa il sistema nervoso distendendo la mente. Facciamo dieci respiri profondi utilizzando il nostro diaframma. Ispirando gonfiamo l’addome, espirando riportiamo l’ombelico verso di noi. Se vuoi saperne di più su come praticare la respirazione diaframmatica clicca qui! Concentrarsi sul respiro e sul corpo aiuta a distendere in nervi e permette alla mente di calmarsi.

Dopo aver fatto dieci lunghi respiri uniamo i nostri palmi delle mani al petto, proprio di fronte al nostro cuore in Anjali Mudra. Questa posizione delle mani, adatta a tutti, favorisce il rilassamento dei pensieri e centra la nostra mente sulle emozioni positive del cuore. Rimanendo ad occhi chiusi facciamo ventuno respiri profondi e lenti. Cerchiamo di calmare il ritmo del nostro respiro portando l’attenzione solo sull’aria che entra e che esce.

ISPIRANDO IMMAGINIAMO DI FAR ENTRARE DENTRO DI NOI CALMA E TRANQUILLITÀ. ESPIRANDO IMMAGINIAMO CHE OGNI TENSIONE ABBANDONA IL NOSTRO CORPO E LA NOSTRA MENTE.

Eseguiamo questi esercizi ogni giorno, soprattutto la mattina al risveglio e la sera prima di andare a dormire. Se praticati tutti i giorni  poteranno nella tua vita numerosi doni e benefici. Sono ottimi anche per chi studia per aumentare la concentrazione ed affrontare al meglio esami e scadenze scolastiche!

Per ogni dubbio o per saperne di più non esitare a scrivere a panfilifrancesca@yahoo.it

Francesca Panfili


ARGILLA: UN RIMEDIO NATURALE DA RISCOPRIRE

L’argilla è uno dei rimedi più utilizzati dall’uomo fin dall’antichità. Le testimonianze su questo conosciutissima terra, tutta da rivalutare, risalgono all’epoca romana con Plinio Il Vecchio che ne narrava le sue ricche proprietà in materia medicale sia per uso interno che esterno. Oltre a Galeno, a Dioscoride e all’arabo Avicenna che ne consigliava l’uso per combattere ogni male, l’argilla fu rivalutata dal padre dell’idroterapia l’abate Kneipp che ne esaltava la sua efficacia e validità.

LA PECULIARITÀ DELL’ARGILLA È QUELLA DI CONTENERE UN COMPLESSO DI MINERALI BILANCIATI IN MODO ARMONICO TRA LORO TRA CUI IL CALCIO, IL FERRO, IL MAGNESIO, IL RAME. 

A seconda della loro concentrazione troveremo in commercio argilla di diversi colori. Generalmente l’argilla verde è quella più diffusa per uso interno mentre quella bianca viene più utilizzata a scopo estetico e cosmetico.

IN OGNI CASO, INDIPENDENTEMENTE DALLA COLORAZIONE CHE ASSUME, L'ARGILLA SI CARATTERIZZA PER I PREZIOSI  OLIGOELEMENTI CHE CONTIENE QUALI RAME, FERRO, ARGENTO ED ALTRI. SI TRATTA  DI METALLI PRESENTI IN TRACCIA CHE AGISCONO NEL FUNZIONAMENTO DEGLI ENZIMI, CONTRIBUENDO COSÌ AD ACCELERARE E RIEQUILIBRARE  IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL CORPO.

 Proprio per le sue peculiarità biochimiche, esaltate dai processi di preparazioni che vengono utilizzati, l’argilla offre numerosissimi benefici:

  • E’ ANTISETTICA E BATTERICIDA: a differenza dei materiali chimici,  l’argilla ha un’azione antibatterica in grado di agire solo sulla parte malsana evitando di distruggere la flora batterica amica e riportando il corpo e i tessuti in salute. Essendo sterile non contiene germi microbici ed è priva di pericolosità per l’uomo e per gli animali.

  • E’ ANTITOSSICA perciò difende l’organismo da sostanza nocive

  • E’ CICATRIZZANTE E ASSORBENTE: molto utile quindi per curare e rimarginare ferite e piaghe. Dobbiamo immaginare che l’azione dell’argilla è simile a quella della carta assorbente che ripulisce le impurità e rilascia nella pelle sostanze minerali benefiche.

  • HA POTERE ENERGEZZANTE: ha molte capacità riequilibratrici e toniche sulla cellula, grazie all’elevato apporto di oligoelementi che offre.

QUALE ARGILLA UTILIZZARE?

In commercio ve ne sono diversi tipi. A seconda della costituzione delle persona una brava naturopata saprà indicarvi la più indicata per le vostre esigenze. In generale, si consiglia di utilizzare inizialmente delle argille verdi ventilate passando poi a quelle bianche. La scelta dipende poi anche dal tipo di impiego che si vuole fare.  Questo rimedio naturale si può utilizzare ad uso interno o esterno.

AD USO INTERNO:

Per questo utilizzo è consigliabile l’argilla verde ventilata per il suo elevato scambio ionico. Per tale ragione è bene controllare la confezione acquistata per controllareaccertarsi che non abbia un PH né troppo acido né troppo basico.  In questo caso la sera prima di andare a letto si prepara un bicchiere con dell’acqua in cui si aggiunge un cucchiaino raso di argilla e si mescola bene con un cucchiaio di legno. (Non va utilizzato il metallo a contatto con l’argilla!) Si copre il bicchiere con una garza e la mattina dopo si beve a digiuno. Inizialmente si consiglia di bere per una settimana solo l’acqua sovranatante ovvero l’acqua sporca di argilla senza assumere il deposito polveroso di fondo. E’ bene berla lentamente e a piccoli sorsi.

Questo utilizzo è sconsigliato per chi soffre di ernia iatale e di stipsi.

AD USO ESTERNO:

Ora vedremo di seguito due modi in cui si può usare l’argilla, molto efficaci per rimuovere le imperfezioni della pelle e donarle luminosità.

PEDILUVIO O SEMICUPI D’ARGILLA

Prendiamo una bacinella in cui mettiamo acqua, argilla e sale grosso integrale. Dopo aver mescolato con un cucchiaio di legno, immergiamo le mani o i piedi o la parte dell’arto che ci fa male per 15 minuti. Questo rimedio è molto utile per chi soffre di reumatismi, affezioni ossee, artriti e squilibri endocrini.

MASCHERA D’ARGILLA 

Mescoliamo con una spatolina di legno l’argilla ventilata e l’acqua e dopo aver ottenuto una consistenza cremosa,  applichiamo il composto sulla pelle asciutta del viso. Quando l’argilla si sarà seccata e la pelle inizierà a tirare rimuoviamola con dell’acqua eliminando bene ogni residuo di polvere. Possiamo fare questa maschera sul viso una volta alla settimana per liberarci dalle imperfezioni cutanee e ridare luminosità al nostro viso. Ottima per chi soffre di acne e punti neri e per chi ha la pelle grassa. Per chi invece a la pelle molto secca, è consigliato idratarla con dell’olio di oliva subito dopo la maschera.

IMPACCHI PER COMBATTERE GLI INESTETISMI DELLA CELLULITE

Per un buon fango purificante contro gli inestetismi della cellulite, possiamo sciogliere dell’argilla bianca  in un bicchiere di the verde e mettere due cucchiai di olio extravergine di oliva e un fondo di caffè. Se vogliamo possiamo aggiungere qualche goccia di olio essenziale di cipresso utile a riattivare il microcircolo. Applichiamo il composto cremoso sulla zona interessata e stendiamo delle garze o della pellicola trasparente da cucina. Quando l’argilla si sarà seccata,  sciacquiamo le parti con abbondante acqua e massaggiamo con una spugna esfoliante. Questa maschera possiamo applicarla tre volte a settimana e nel giro di un mese potremo apprezzarne i risultati.

Per avere altre informazioni sull’utilizzo dell’argilla, specie ad uso interno, rivolgiti ad un naturopata esperto che saprà guidarti nel mondo del rimedi naturali. Scrivi a panfilifrancesca@yahoo.it o chiama al 338.1647451 per richiedere una consulenza.

Francesca Panfili

ATTACCHI DI PANICO E ANSIA: COME LO YOGA PUO' AIUTARTI! Una storia vera, la mia!

Ebbene si lo confesso! Ho iniziato a fare yoga a sedici anni perché soffrivo di forti attacchi di panico. Così forti che non riuscivo a stare in mezzo alla gente, facevo fatica ad allontanarmi da casa, non riuscivo più a dormire tanto che l’insonnia era diventata per me un grosso problema. Per questa ragione mi era stato consigliato di tentare anche lo Yoga.  Avevo già provato diverse cose pur di star bene. L’omeopatia non aveva funzionato, le gocce per dormire che mi avevano dato i medici nemmeno ed anche il percorso intrapreso con una psicologa non aveva portato a molti frutti. E così molto scettica ma nello stesso tempo attratta da questa meravigliosa disciplina, ho iniziato a fare Yoga iscrivendomi ad un corso che facevano nella palestra del mio liceo a Roma. Da lì la mia vita è cambiata!

 IN DUE MESI HO DETTO ADDIO ALLE MEDICINE E  ALLA PSICOLOGA. I LIVELLI DI STRESS ED ANSIA CALAVANO DI GIORNO IN GIORNO.  GIÀ DOPO QUALCHE SETTIMANA HO INIZIATO A SENTIRMI MOLTO MEGLIO!

La mente era più rilassata, avevo meno pensieri fissi, l’ansia se ne stava andando. Mi sembrava un miracolo! 

DOPO DUE MESI DI PRATICA DI YOGA GLI ATTACCHI DI PANICO CALAVANO SEMPRE DI PIÙ ED ANCHE IL SONNO ERA MIGLIORATO TANTISSIMO.

Dopo quattro mesi dall’inizio del corso non avevo più attacchi di panico, dormivo bene senza risvegli notturni, la mente era più leggera e il senso di angoscia che mi opprimeva senza un motivo apparente se ne era andato. Mi sembrava di aver trovato un tesoro da custodire con cura!

LO YOGA INIZIAVA A DARMI TANTI STRUMENTI PER POTER STAR BENE CHE POTEVO SEMPRE AVERE CON ME E RIFARE, ANCHE AL DI LÀ DELLE LEZIONI, COME GLI ESERCIZI DI RESPIRAZIONE AD ESEMPIO.

Da quel momento la mia vita è cambiata positivamente! Ho iniziato a studiare questa antica disciplina e ad approfondire la meditazione e le pratiche orientali.  Non ho mai abbandonato questa passione e la voglia  di continuare a studiare. Ma soprattutto la voglia di poter aiutare le persone che si trovano nella stessa situazione in cui ero anche io, prese dall’ansia e dal panico. 

NEL MIO LAVORO, ATTRAVERSO LE LEZIONI DI YOGA DI GRUPPO E QUELLE INDIVIDUALI, MIRATE A RISTABILIRE L’EQUILIBRIO DELLA MENTE CON STRUMENTI PERSONALIZZATI, HO POTUTO CONSTATARE CHE LO YOGA È UN VALIDISSIMO AIUTO PER COMBATTERE  L’ANSIA E GLI ATTACCHI DI PANICO. E POSSO DIRLO DOPO ESSERCI PASSATA ED AVER SPERIMENTATO IN PRIMA PERSONA LE TERRIBILI SENSAZIONI CHE SI POSSONO PROVARE IN QUEI MOMENTI IN CUI ANCHE IL MONDO SEMBRA NON CAPIRTI!

OGGI POSSO DIRE GRAZIE PER AVER SPERIMENTATO COSA SIGNIFICA L’ANSIA E IL PANICO!

 “Come fai a dire questo?” direte voi. Ed io vi rispondo che li ringrazio profondamente  perché proprio grazie a loro la mia vita è cambiata in meglio ed ho potuto conoscere lo Yoga che oggi fa parte della mia quotidianità e mi accompagna.

GRAZIE AGLI ATTACCHI DI PANICO HO POTUTO TESTARE ANCHE LA MIA FORZA DI VOLONTÀ. QUANTO ERO DISPOSTA A FARE PER POTER  GUARIRE?

Ho testato quanto era forte la mia volontà di cambiare la situazione in cui mi trovavo, di evolvermi per guardare avanti, di raggiungere il traguardo più alto per cui ho deciso di lottare nella vita che è stare bene, essere felice e donare felicità e benessere a tutte le persone che lo desiderano.

HO COMPRESO CHE ALLA BASE DI TUTTO C’È LA NOSTRA VOGLIA DI GUARIRE, DI CAMBAIRE LA SITUAZIONE IN CUI CI TROVIAMO,  DI STARE BENE E DI GIOIRE ED HO CAPITO CHE A VOLTE DENTRO DI NOI FACCIAMO TANTA RESISTENZA PER USCIRE DALLE ZONE DI COMFORT  CHE LO STAR MALE A VOLTE CI OFFRE. ANCHE INCONSAPEVOLMENTE!

HO SPERIMENTATO CHE LA COSTANZA, LA PASSIONE E LA DEDIZIONE SONO FONDAMENTALI PER CAMBIARE I NOSTRI STATI D'ANIMO E SUPERARE I MOMENTI DIFFICILI. NELLO YOGA COME NELLA VITA I RISULTATI SI OTTENGONO SE SIAMO DETERMINATI E COSTANTI NELLA PRATICA.

 E la sensazione più bella, quella che si prova alla fine di una lezione di Yoga, quando la mente è calma e il corpo è rilassato, proprio quella sensazione che mi ha fatto innamorare all’inizio dello Yoga, oggi  la vivo ancora ed è bellissimo! Felicità pura, una ricarica che mi rigenera, mi tranquillizza, mi da pace e forza per affrontare ogni situazione della vita. E’ il mio segreto, un gioiello prezioso che custodisco con devozione e gratitudine dentro il mio cuore!

Francesca Panfili